Il bello dell'abitare a Villa Monastero: la Camera Padronale

Oggi entriamo nella zona più privata e intima della Casa Museo. La Camera Padronale era infatti la camera da letto dei Kees. Ad essa si accede direttamente dall’attigua Sala della Musica. La suddivisione degli ambienti nella Villa segue infatti lo schema delle antiche dimore dei secoli XVI-XVIII, nelle quali le stanze erano collegate direttamente una all’altra. L’utilizzo del corridoio si svilupperà solo nel corso dell’Ottocento con la creazione dei moderni appartamenti.

 

La stanza ospitò anche Enrico Fermi, insieme alla moglie, in occasione dei corsi di fisica tenutisi a Villa Monastero nel 1954.

 

Recenti restauri hanno riportato alla luce il soffitto dipinto raffigurante una scena di gusto settecentesco con architetture dalle quali si affacciano vari personaggi, realizzato nel 1853 da artisti lombardi.

 

Camera Padronale - scheda descrittiva

 

Foto di Christian Sciannamè


Copyright (c) Provincia di Lecco 2017.
Area riservata      Note legali


6.png9.png2.png9.png2.png4.png

Questo sito web usa i cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Usando questo sito web, acconsenti al salvataggio di questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Informativa estesa

Direttiva e-privacy

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione puo' essere annullata.

Hai accettato che i cookies vengano copiati sul tuo computer. Questa decisione puo essere annullata.