Vai al contenuto

Arte e intrattenimento a Villa Monastero

Dopo il successo dello spettacolo “Due passi al chiaro di luna”, Villa Monastero a Varenna si anima con una nuova serata di arte e intrattenimento. L’appuntamento è fissato per domenica 10 settembre con l’evento Parcoscenico in Villa, ideato dalla compagnia teatrale Le Nuove Proposte di Cirimido (Co), con la direzione artistica di Paolo Volontè.

Passeggiando per il Giardino botanico della Villa si incontreranno nove postazioni: in ognuna di esse gli attori proporranno performance teatrali, musicali e attività per coinvolgere i visitatori. Gli spettacoli inizieranno alle 17.00 e proseguiranno a ripetizione fino alle 20.00, per dare la possibilità agli spettatori di poter assistere a tutte le esibizioni.

“Dopo lo spettacolo dello scorso 23 luglio, vogliamo proporre questo secondo appuntamento teatrale, originale e suggestivo, per far vivere ai visitatori esperienze coinvolgenti nel Giardino botanico e nella Villa – commentano la Presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann e la Consigliere provinciale delegata a Cultura e Beni culturali, Turismo, Villa Monastero Fiorenza AlbaniAnche questo spettacolo si inserisce nell’ambito delle attività di valorizzazione del Giardino botanico previste dal progetto di riqualificazione e valorizzazione sostenuto grazie al finanziamento Pnrr”.

Nove postazioni per uno spettacolo itinerante

1. Cornice animata – Sotto il portico d’ingresso verrà posizionata una grande cornice dove i visitatori potranno realizzare un selfie con lo splendido sfondo del Giardino botanico e del lago. Gli attori metteranno a disposizione cappelli, mantelli e costumi d’epoca per uno scatto, ricordo di una bella serata.

2. La Fonte, Naiade e il Contadino – Scendendo verso la Villa, all’altezza della fontana, si incontreranno due attori che interpreteranno una ninfa d’acqua dolce e un contadino.

3. Gli innamorati, Manzoni e i Promessi Sposi – Sul balcone e sulla scalinata del tempietto neoclassico, Renzo e Lucia intratterranno gli spettatori con una canzone d’amore e dialogheranno con un riflessivo Alessandro Manzoni.

4. Puck e il Sogno di una notte di mezza estate – All’altezza della tensostruttura prima del bar, i visitatori verranno sorpresi dallo spiritello Puck che reciterà una parte del monologo tratto dalla commedia di Shakespeare “Sogni di una notte di mezza estate”.

5. Master of the House – Attori e attrici, introdotti dallo spiritello Puck, usciranno dal bar interpretando e cantando il brano “Master of the House”, tratto dal musical “Les Miserables”. Il pubblico sarà invitato a partecipare al momento di allegria e festa.

6. La Barca, il Lago – Davanti al pontile verrà posizionata una grande barca di carta con due attori che interpreteranno i pescatori con le loro reti. Sulla riva le donne aspetteranno il loro ritorno rammendando le reti. In sottofondo una voce narrante, accompagnata da musica, racconterà la vita del lago.

7. La Danza – In prossimità della seconda discesa a lago ci sarà l’esibizione di un cantante e due danzatori, che eseguiranno la coreografia “La voce del Lago”.

8. Le Amadriadi – All’ombra della grande magnolia ecco le Amadriadi, figure della mitologia greca che vivono negli alberi.

9. L’Agrumeto – Nella zona dell’agrumeto ci saranno due trampolieri con cesti pieni di frutta che richiameranno le atmosfere del giardino delle Esperidi della mitologia greca.

Il costo dell’evento è compreso nel biglietto d’ingresso; la biglietteria è aperta fino alle 19.00.

Le altre iniziative culturali in corso

Intanto proseguono anche le altre iniziative culturali previste nel calendario estivo di Villa Monastero.

Fino al 24 settembre la Villa ospita la mostra Carpi Frisia Gola. Memorie di un territorio, organizzata dalla Provincia di Lecco con i Comuni di Merate e Olgiate Molgora. L’esposizione nasce per ricordare il legame di amicizia e di lavoro intessuto dai pittori Aldo Carpi, Donato Frisia ed Emilio Gola durante la loro permanenza in Brianza e nel territorio lecchese.

In occasione del recente centenario della morte del pittore lombardo Gerardo Bianchi, fino al 1° ottobre negli spazi della Casa Museo è possibile visitare la mostra Donne di fiori – Gerardo Bianchi (Monza 1845-1922), pittore fotografo, curata dalla conservatrice Anna Ranzi. In esposizione una trentina di dipinti dell’artista e più di sessanta fotografie realizzate tra la fine dell’Ottocento e i primi vent’anni del Novecento.

Sempre fino al 1° ottobre è visitabile l’esposizione Un territorio, un mondo, curata da Antonella Cassinelli e Adolfo Lo Stracco. Quattordici diapositive con immagini del territorio lariano, appartenenti al fondo fotografico didattico, conservato presso il Servizio Istruzione e Formazione professionale della Provincia di Lecco.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito web.
Accettando, accetti l'utilizzo di tali cookie.