Vai al contenuto

Sala della Musica

É così chiamata per i due pianoforti, un Blüthner tedesco e un Heltzman viennese con l’effige del giovane Mozart, collocati nella parete verso il lago, da cui si gode una delle più belle viste del lago con il promontorio di Bellagio al centro. L’importante specchiera e la coeva console, entrambe dorate e riccamente decorate, sono probabilmente frutto di maestranze ottocentesche di buon livello. Interessante anche l’orologio di manifattura francese accompagnato dai due putti reggi candelabro di notevole eleganza.

Previous
Next

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito web.
Accettando, accetti l'utilizzo di tali cookie.